Latest Posts

Vendemmia 2020

Uno dei momenti più emozionanti e di sospensione, si riassume in poche settimane il lavoro fatto tutto l’anno, si guarda il cielo (e le previsioni meteo): terrà il tempo? Sarà una buona raccolta?

La vendemmia è iniziata a Montesanto il 5 settembre con le uve Trebbiano per la produzione della base per il CIAO BEL, le uve erano perfettamente sane, con vivacissima acidità che si gustava masticando l’acino, una acidità vigorosa ma con piacevole carnosità di frutto.

Nel pieno settembre la nostra prima vendemmia nella vigna di Ariano: una festa di filari carichi di grappoli, alcuni dei quali noti quali il Trebbiano e Garganega, altri ancora no.

Queste uve daranno un bianco macerato che chiameremo Vigna di Oscar, dal nome dell’originario proprietario della vigna, prima novità dell’annata 2020.

Nel paese di Ariano la vigna di Oscar era considerata una specie di luogo privilegiato rispetto alle altre piccole vigne circostanti per la bontà del vino che se ne produceva.

Nell’assaggio recente che abbiamo fatto in effetti il vino ha una bella verve e una ricchezza di profumi ma anche struttura e finale salino molto piacevole.

Questo è stato anche il primo anno di vendemmia e lavorazione del Merlot della vigna di Borgo S.Anna.

La vigna ha dato una produzione straordinaria come quantità e come qualità, abbiamo diradato i grappoli in quattro passaggi per la generosità di questa annata!

Nella vigna di Borgo S. Anna abbiamo fatto due vendemmie : la prima e principale vendemmia nella seconda metà di settembre e una piccola parte alla fine di settembre quando l’uva era molto matura, il vinacciolo perfettamente maturo con sapore di nocciola.

All’assaggio il vino della prima partita evidenzia una carica tutto-frutto-rosso di spiccata energia, succosità, siamo curiosi della evoluzione ma la premessa è veramente buona.

Per la seconda partita più matura abbiamo sperimentato una vinificazione che attualmente (all’ 8 novembre) sta ancora nella fase di fermentazione malolattica.

Infine il raboso che dopo un periodo di lunga gestazione finalmente era arrivato a ottima maturazione con grappoli perfettamente sani e pieni. Anche per il raboso nel corso di quest’anno è stato necessario alleggerire la pianta dai numerosissimi grappoli.

Una annata generosa: dai primi assaggi dei vini in via di preparazione siamo davvero soddisfatti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.